Home Notizie Per l'8 marzo, l'Asva torna a chiedere parità per le donne, anche...

Per l'8 marzo, l'Asva torna a chiedere parità per le donne, anche nell'informazione

80

Celebrare la donna significa ricordarne le conquiste, ma soprattutto sottolineare come la parità di genere sia ancora lontana.
Più che parlare di “festa”, allora, bisogna parlare di impegno a favore di una piena ed eguale partecipazione di tutte e tutti, alla discussione politica e alla riflessione sociale, economica e culturale.
Le giornaliste chiedono diritti, parità e rispetto, perché non potrà essere festa fino a quando la disparità di genere nell’informazione sarà ancora così evidente.

Ospitiamo qui di seguito l’intervento di Mimma Caligaris, presidente della Cpo della Fnsi:
«Sicurezza: la parola d’ordine della Fnsi per l’8 marzo delle giornaliste italiane».

Articolo precedenteAl congresso di Riccione, l'Asva conferma tre consiglieri nazionali Fnsi
Articolo successivoCosa cambia per l'Inpgi? Esiste ancora? Mercoledì ad Aosta un corso di formazione organizzato con l'Asva