Home Notizie L'intervento del presidente dell'Asva Fulvio Assanti al congresso di Bergamo

L'intervento del presidente dell'Asva Fulvio Assanti al congresso di Bergamo

66

«Il nostro è un impegno sindacale fatto di piccoli numeri, ma con problemi non minori rispetto alle associazioni più importanti». A dirlo è stato il presidente dell’Associazione Stampa Valdostana, Fulvio Assanti al congresso della Federazione nazionale della stampa italiana di Bergamo. «Le lotte che portiamo avanti sono le stesse – ha sottolineato – per dare dignità alla nostra professione e ai colleghi. Anche noi siamo coinvolti in situazioni di crisi. Concreto è il precariato e non facile il dialogo con gli editori, così come con gli enti pubblici».

Il presidente Assanti ha contestato chi ha definito l’Assostampa regionale come una struttura che rosicchia risorse alla Fnsi. «I nostri piccoli numeri portano piccoli contributi dalla Fnsi – ha continuato – ma non ci facciamo mancare nulla se lo riferiamo alle situazioni di criticità in tutte le declinazioni che riguardano la categoria. Vado quindi contro rispetto a coloro che ci ritengono un peso, un fardello inutile. Anzi se il sindacato dei giornalisti vede nella sua forma federale una risorsa, dovrà destinare  risposte concrete ai colleghi di tutte le regioni d’Italia».

Per Assanti rincuora l’attenzione che il segretario Franco Siddi ha posto nei confronti dei colleghi in difficoltà. «La volontà di predisporre – ha sottolineato – per il prossimo mandato un piano straordinario sulla precarietà ci permette di sentire la Fnsi, da quell’osservatorio territorialmente lontano che è la Valle d’Aosta, più vicina, più rispondente alle attese di chi vive dalla base i problemi della categoria».