Home Dalla Fnsi Terremoto: donazioni e iniziative di solidarietà

Terremoto: donazioni e iniziative di solidarietà

57

La Federazione nazionale della stampa italiana continua ad essere vicina, in tutti i modi possibili, alle popolazioni dell’Abruzzo colpite dal terremoto e si stringe ai giornalisti chiamati ad esercitare il proprio compito con dedizione e in condizioni di grande difficoltà, che stanno mettendo tuttavia in luce importanti valori professionali e morali. La Fnsi, d’intesa con l’Associazione della Stampa Abruzzese e in sintonia con iniziative straordinarie di solidarietà deliberate dagli istituti di categoria, ha deciso di aprire un fondo di sostegno, il cui ricavato sarà devoluto a quanti subiscono le conseguenze della tragedia. A tutti i colleghi viene chiesto di destinare il corrispettivo di un’ora di lavoro del mese di aprile alla solidarietà, con versamento su apposito conto corrente bancario, intestato a: Federazione nazionale della stampa italiana, con causale “Terremoto Abruzzo” codice Iban IT74N0760103200000039586003, oppure conto corrente postale numero 39586003, sempre con la stessa intestazione e causale.

I comitati di redazione sono invitati di promuovere la diffusione dell’iniziativa fra i colleghi e alle aziende si chiede di voler cooperare alla trattenuta e al versamento delle quote risultanti dalle deleghe dei colleghi stessi. I giornalisti lavoratori autonomi potranno fare direttamente, invece, il versamento secondo la loro possibilità, anche raccordandosi con le Associazioni regionali di stampa. La Federazione nazionale della stampa italiana ha, inoltre, deciso di cooperare con l’Inpgi, nel limite delle proprie disponibilità, per contribuire all’acquisizione di una sede provvisoria dell’Ordine che risulti utile anche per assicurare i servizi alla categoria nel territorio dell’Aquila.

Con l’Associazione regionale di stampa abruzzese, infine, saranno valutati i casi di particolare difficoltà di colleghi colpiti dal terremoto ai quali destinare contributi straordinari del fondo di solidarietà.